traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

Un nuovo anno e un nuovo te: una visione stimolante e in scadenza dei nostri ambienti

Dr. Joe Dispenza / 08 gennaio 2016

A New Year and a New You: An Inspiring and Expiring View of Our Environments

(Per leggere la Parte II, Allineare i tuoi ambienti a te di domani, clicca qui.)

Un mio amico recentemente mi ha detto che voleva avviare una palestra chiamata Risoluzioni—Per le prime due settimane dell'anno è una palestra; il resto dell'anno è un bar.

Sì, è di nuovo quel periodo dell'anno; i ritagli delle vacanze stanno scendendo, stiamo prendendo risoluzioni, creando obiettivi e promettendo a noi stessi che questa volta sarà diverso ... questa volta faremo davvero il cambiamento. Ma come Risoluzioni, la barra degli allenamenti, in due settimane siamo ricaduti nelle vecchie abitudini familiari, abitudini che sono comode come una maglietta lacera e deludenti come il carbone nella tua calza mattina di Natale.

Un evento molto simile accade nei nostri laboratori. Ci presentiamo come le persone che abbiamo conosciuto e sperimentato per la maggior parte della nostra vita, ma dopo diversi giorni passati a guardarci dentro e guardare ciò che vogliamo veramente dalla nostra vita, lasciamo la sensazione dell'energia rivitalizzante della possibilità. Ci sentiamo vivi, motivati ​​e pieni di speranza: tutti sottoprodotti del trascorrere un fine settimana in un ambiente di apprendimento con persone che condividono una visione collettiva; trasformazione e il più grande ideale di noi stessi.

Per le prime due settimane siamo in fiamme. Ogni giorno meditiamo o ci alleniamo, mangiamo bene o dedichiamo un certo numero di ore ai nostri obiettivi. Le cose stanno andando alla grande, scoperte inaspettate si verificano in relazioni un tempo inasprite e iniziamo a pensare che forse, solo forse, stiamo rendendo la materia conforme alla nostra volontà. Poi...

 

Questo suono è familiare?

All'inizio della terza settimana siamo gonfi Risoluzioni, ordinando bastoncini di mozzarella e una doppia margarita. Nel frattempo guardiamo attraverso il vetro dietro il barista tutte le persone che si allenano. Ci troviamo a chiederci, cosa possiedono dentro di loro che permette loro di impegnarsi così profondamente per la loro salute e il loro benessere? Forse questo qualcosa non è solo dentro, ma anche fuori.

Con solo lime e ghiaccio nella tazza e il minimo accenno di pangrattato e salsa marinara nel piatto, la cosa facile da fare a questo punto sarebbe rinunciare, lasciare che il vecchio io ci faccia sentire in colpa e vergogna, dicendoci non siamo buoni e indegni. Il fatto è che non è che non abbiamo la volontà o il desiderio - è che non abbiamo imparato a diventare più grandi del nostro ambiente.

La maggior parte delle persone cerca di usare la forza di volontà per cambiare la propria vita, ma in uno studio su quasi 10,000 partecipanti, solo il 4% di questa popolazione potrebbe impiegare le strutture di forza di volontà, guida e forza per cambiare il proprio comportamento. Il 96% ha attraversato alti e bassi e, osservando l'aumento di peso all'interno di questa popolazione, la maggior parte delle persone non solo è tornata all'equilibrio dopo aver perso peso, ma molte sono aumentate di peso. Vuoi indovinare quale sia il fattore dominante nel 96% dei partecipanti il ​​cui comportamento non è cambiato?

Ambiente.

Perché?

Perché la maggior parte delle volte gli ambienti vinceranno la forza di volontà. La forza di volontà è presente solo quando ci pensiamo. I nostri ambienti lavorano su di noi 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX. Ecco perché meditiamo ogni giorno: staccare la spina da ciò che ci circonda e collegarci al campo.

 

Allora cos'è un ambiente?

Tutto ciò che vediamo, ascoltiamo, gustiamo, tocchiamo e annusiamo è un ambiente. La musica sul tuo telefono, gli interni della tua auto, i tuoi social network e business, ogni stanza della tua casa, i luoghi che visiti, ogni persona nella tua vita ... la tua mente, il tuo corpo, i tuoi sentimenti e le tue emozioni: questi sono tutti ambienti che stanno lavorando su di noi, che prestiamo loro attenzione o meno.

Molti di noi si sentono vittime del nostro ambiente e quindi lo usano come scusa per rinunciare al cambiamento. Ma cosa succederebbe se invece di usare la forza di volontà per cambiare il nostro comportamento, progettassimo i nostri ambienti in modo tale che ci portassero naturalmente verso l'ideale più alto di noi stessi? Questo sta creando la nostra vita in base alla progettazione, non per impostazione predefinita.

Per progettare non solo l'esterno, ma anche l'interno della nostra vita, i nostri ambienti devono riflettere i nostri valori e le nostre convinzioni. Come tutti sappiamo, i valori sono le cose che ci motivano consciamente e inconsciamente. Le credenze sono sentimenti di certezza che abbiamo acquisito attraverso esperienze passate - che abbiamo dimostrato di essere vere - che guidano il nostro comportamento. Se non conosciamo i nostri valori e le nostre convinzioni e quindi non siamo in sintonia con essi, anche i più forti tra noi torneranno ai nostri vecchi comportamenti entro sei mesi.

Osservando le nostre convinzioni e i nostri valori, possiamo decidere come vogliamo vivere e quindi progettare i nostri ambienti all'interno di questi accordi. Progettare l'esterno della nostra vita per rispecchiare l'interno ci aiuterà a farci diventare la persona che ci sforziamo di essere. Per ottenere questo risultato, dobbiamo guardare alle nostre case, ai cortili, alle reti, al lavoro e a molti altri angoli periferici della nostra vita. Quando guardi questi ambienti, chiediti: questi ambienti mi stanno ispirando o mi stanno scadendo? Aumentando la mia energia o diminuendo la mia energia? Tirandomi su o tirandomi giù?

Quando inizi ad aggiornare e riprogettare i tuoi ambienti, scoprirai che tutto cambia. Per il semplice fatto che stiamo allineando i nostri ambienti ai nostri valori e convinzioni, ci stiamo sintonizzando sulla frequenza degli obiettivi e dei risultati che vogliamo raggiungere. Questa è la differenza tra ricordare a noi stessi del nostro prevedibile passato e allertare (e trascinare) noi stessi alla possibilità di un nuovo futuro. Sta portando qualcosa dal mondo immateriale del pensiero e delle possibilità al mondo fisico dei sensi.

Brindiamo alla creazione qualcosa da Niente nel 2016 ed essere la migliore espressione possibile di te.

Resta sintonizzato per il prossimo blog in cui condivideremo alcuni suggerimenti e trucchi pratici su come allineare il tuo ambiente esterno con il tuo ambiente interno.

(Per leggere la Parte II, Allineare i tuoi ambienti a te di domani, clicca qui.)

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento