traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

Demistificare il processo di meditazione

Joe Dispenza / 27 maggio 2016

Demystifying the Meditation Process

Se la tua pratica di meditazione sembra continuamente uno sforzo erculeo e non riesci a smettere di pensare, analizzare e chiederti se lo stai facendo bene, stai facendo l'esatto opposto di ciò che stai cercando di realizzare. Ecco perché voglio demistificare il processo di meditazione.

Lo scopo della meditazione è rallentare le onde cerebrali e andare oltre la mente pensante e analitica. Quello che voglio che tu capisca è che sai già come farlo, perché lo fai tutti i giorni.

Se puoi iniziare la tua pratica con la consapevolezza che tutto ciò che stai facendo è rilassare il tuo corpo (proprio come quando ti addormenti) mantenendo la tua mente cosciente e sveglia - e se puoi muoverti continuamente più in profondità in questo stato di rilassamento mentre concentrandosi su nulla (o non pensando) - hai appena aperto la porta tra la mente conscia e subconscia.

La scala della coscienza

Quando la mente cosciente è sveglia e funziona in modo ottimale, esiste nel regno dello stato beta. Ma quando il cervello è in beta alto, significa che è in uno stato altamente eccitato e eccessivamente attivo. Questo di solito indica che qualcuno vive in una modalità di emergenza, altrimenti nota come lotta o fuga.

Una volta superato il beta, il primo strato del subconscio è lo stato cerebrale alfa. In alfa, il tuo respiro rallenta naturalmente, la voce nella tua testa si calma e più continui a rilassarti, più inizi a scivolare giù per la scala della coscienza negli stati theta e delta. Ci vuole relax, sentirsi a proprio agio e interrompere il pensiero per cambiare la fisiologia del cervello e del corpo, e lo fai ogni notte mentre ti addormenti.

Anche l'antitesi è vera. Quando non riesci a dormire la notte, in genere è perché la tua mente corre e stai elaborando pensieri sulla tua famiglia, sul lavoro, sulla salute, su un evento sconvolgente accaduto all'inizio della giornata e, naturalmente, uno scenario futuro peggiore che in realtà non esiste.

Questo tipo di pensiero tortuoso e negativo produce sostanze chimiche corrispondenti nel cervello che segnalano al corpo di sentirsi emotivamente. Una volta che proviamo quelle emozioni come frustrazione, giudizio, paura o rabbia, tendiamo a pensare più pensieri uguali a quelle emozioni auto-limitanti. Quando questo accade più e più volte, il nostro corpo diventa dipendente da questi stati emotivi, e quindi diventa dipendente dagli ormoni dello stress, provocandoci ulteriormente in circoli di feedback negativi. Di conseguenza, invece di sprofondare più in profondità nella coscienza, le nostre onde cerebrali salgono la scala verso livelli più elevati di attività delle onde cerebrali beta. In effetti, è qui che entriamo nel regno delle onde cerebrali beta elevate e ora la mente analitica è ora eccessivamente attiva.

È attraverso la nostra pratica di meditazione che possiamo entrare nel subconscio e cambiare i nostri programmi indesiderati. Pensa al subconscio come al sistema operativo del cervello. Entrando nel sistema operativo del cervello, possiamo alterare abitudini, comportamenti e rimuovere cicatrici emotive. Se non stai cercando di cambiare nulla, puoi semplicemente aprirti a ricevere possibilità sconosciute e creare qualcosa di nuovo.

Corpo addormentato, mente sveglia

Guardala in questo modo: addormentarsi e svegliarsi non è qualcosa che dobbiamo imparare a fare, giusto? Lo facciamo tutti i giorni.

Questi due momenti della giornata sono quando la porta della mente subconscia si apre naturalmente. Quando andiamo a letto la sera, il neurotrasmettitore notturno melatonina fa passare le nostre onde cerebrali da beta ad alfa, da alfa a theta e da theta a delta. Quando ci svegliamo la mattina, la serotonina, il neurotrasmettitore diurno, crea lo stesso processo al contrario; le nostre onde cerebrali vanno da delta a theta, da theta ad alfa e da alfa a beta.

Quando chiudiamo gli occhi e iniziamo il processo di meditazione, ha senso cambiare la chimica del nostro cervello dalla serotonina alla melatonina, e quindi le nostre onde cerebrali seguono l'esempio. Quando stiamo fermi e rilassiamo il nostro corpo, smettiamo di pensare perché il nostro cervello elabora naturalmente meno informazioni sensoriali.

Se possiamo permettere ai nostri corpi di iniziare ad addormentarsi mentre siamo consapevoli del nostro mondo interiore, siamo nello stato perfetto per iniziare il nostro lavoro di trasformazione e / o creativo. Proprio come è più difficile addormentarsi quando il vicino falcia il prato, tuo figlio suona musica hip-hop nella stanza accanto, o c'è il caffè in cucina: è più difficile entrare in quello stato meditativo perché le informazioni sensoriali esterne si conservano ci siamo concentrati sul nostro mondo esterno, invece che su quello interiore.

Il Takeaway

Come andare in bicicletta o giocare a tennis, quello che voglio che tu capisca è rilassare il corpo ma rimanere coscienti è solo un'abilità da sviluppare (c'è un motivo per cui chiamiamo mediazione un pratica). Quando puoi rilassare completamente il tuo corpo e rimanere cosciente, questo è il regno in cui accade l'ignoto e il mistico.

Percependo la vastità dello spazio intorno a te e diventando nessun corpo, nessuno, niente, da nessuna parte, in nessun tempo - il tuo corpo, le altre persone, le cose nel tuo ambiente e gli eventi passati e futuri non diventano più oggetto della tua attenzione . Tu (come coscienza, non il corpo) non raccogli più le informazioni sensoriali intorno a te, il che significa che non stai più vivendo sotto gli ormoni dello stress. In questo stato, non sei sveglio, non stai dormendo e non stai sognando; sei nel stato trascendentale. Questo è il regno sconosciuto ed è qui che si apre la porta a eventi come esperienze extracorporee, guarigioni spontanee e momenti mistici.

Quindi la prossima volta che ti siedi per meditare, voglio che ti ricordi che sai già come farlo. Rallenta il processo e davvero sentire in ciascuna di queste fasi. Rimani consapevole, espanditi nel futuro che hai sempre desiderato e connettiti ai sentimenti di quel nuovo futuro.

Sappi che la vita che hai sempre voluto vivere ti aspetta. Devi solo fare il viaggio.

Foto di luciajoy.com

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento