traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

Le emozioni non sono il tuo nemico: parte 2

Joe Dispenza / 28 agosto 2020

Emotions Are Not Your Enemy: Part 2

Ho sempre detto che quando superiamo le emozioni che ci legano al nostro passato e possiamo guardare indietro al nostro passato da un livello maggiore di coscienza, consapevolezza, energia o stato emotivo, possiamo vedere il bene intenzionale nel eventi dolorosi o impegnativi della nostra vita. Da questo punto di vista, possiamo vedere da un luogo di amore, compassione e libertà perché certi eventi nella nostra vita dovevano accadere nel modo in cui sono accaduti. Al centro di questa realizzazione c'è il fatto che se non fosse per quegli eventi passati, non conosceremmo o sentiremmo la liberazione e la pienezza che esiste nel generoso momento presente. Quando siamo liberi dalle emozioni del nostro passato, è il momento in cui possiamo ritirare il passato come saggezza. Questo è il momento in cui possiamo veramente iniziare a creare un nuovo futuro, e questo è potenziante.

In generale, le persone parlano del proprio passato e richiamano quei ricordi dolorosi solo quando si sentono male, perché quell'emozione negativa in un certo senso fa crollare il tempo e li riporta alla gravità emotiva di quell'evento. Quando le persone parlano o rimescolano continuamente il loro passato, sono le loro emozioni negative che le collegano alla memoria del loro passato. Se dicono che questo evento mi ha cambiato, o sono così a causa di un'esperienza che mi è accaduta 10 anni fa - da un punto di vista biologico, quello che stanno davvero dicendo è che non sono cambiati da quell'evento - quello momento nel tempo. Questo è il motivo per cui la nostra pratica di meditazione è così potente e trasformativa.

Sposando un'intenzione chiara con un'emozione elevata, più forte è l'emozione che provi nella tua meditazione - più amore, gratitudine, libertà, ispirazione, gioia, ecc. Senti - più puoi alterare il tuo stato interiore senza alcun segnale esterno. Quindi, più forte è l'emozione elevata che senti, più presterai attenzione all'immagine di quell'intenzione nella tua mente. In questo senso, stai marchiando il simbolo del tuo futuro nei recessi della tua materia grigia e, in realtà, stai ricordando il tuo futuro nel momento presente. Continua a farlo abbastanza volte e condizionerai il tuo corpo per sentire emotivamente quel futuro. Perché è così importante per la nostra pratica?

Perché quando sei inconsciamente connesso all'emozione del tuo futuro, e di conseguenza ti senti come se fosse già successo, non sei più separato da esso, il che significa che non lo stai più cercando. Non stai più provando, forzando, desiderando, sperando, pregando per questo. Perché ti senti già connesso ad esso, stai semplicemente permettendo. E se il pensiero è la carica elettrica e la sensazione è la carica magnetica nel campo quantistico - e come pensi e come senti è il tuo stato d'essere - allora stai emettendo una firma elettromagnetica uguale al tuo futuro. Sei nel tuo futuro, nel presente. Ha senso quindi che ogni volta che cambi il tuo stato d'essere, cambi la tua energia.

Quando il cervello e il cuore sono coerenti, crea l'equivalente di un segnale Wi-Fi molto forte e molto coerente. Ciò consente di connettersi a nuove possibilità che già esistono nel campo unificato. Finché sei energeticamente allineato a quella possibilità, e se riesci a sostenere quello stato d'essere con gli occhi aperti nel tuo giorno di veglia, dovresti iniziare a vedere il feedback nella tua vita. Ora non sei più vittima del tuo passato, stai creando un nuovo futuro.

Quando l'evento finalmente accade e senti le emozioni che hai generato nel tuo corpo nel campo dalle meditazioni passate - quando ti senti disorientato, felicissimo, ispirato e così via - non vorrai cambiare nulla nel tuo passato perché ha portato a quel momento. Quello è il momento in cui il passato diventa significativo e propositivo, e ora la carica emotiva del passato è diminuita perché non sei più ancorato a quei sentimenti del passato. E così, quando le persone rivisitano ogni giorno qualche evento della loro vita, e questo fa sì che provino costantemente qualche emozione dal loro passato, si disconnettono dall'energia del loro futuro. Così, quando sono nell'energia del loro passato, nulla cambia nella loro vita.

Se vuoi creare un nuovo futuro ed essere definito da quel futuro, allora dovresti tenere la mente su quel futuro e dovresti insegnare al tuo corpo a sperimentare emotivamente quel futuro prima che accada. Se riesci a perfezionare la tua visione - continua a ricordarla, continua a pensarci e continua a concentrare la tua attenzione su di essa - se riesci a percepirne veramente le emozioni, sei impegnato nel processo di condizionamento. L'unica differenza è che ora stai condizionando il tuo corpo a essere inconsciamente connesso emotivamente a un nuovo futuro. Quindi questo è il pensiero e il sentimento, lo stimolo e la risposta, la visione e l'emozione che sta condizionando il corpo al futuro, invece che al passato.

Quando mediti e puoi ricordare il tuo futuro, abbracciarlo emotivamente e insegnare al tuo corpo come ci si sente, perché il corpo è così obiettivo, crede che il futuro ti stia accadendo nel momento presente. Ora stai producendo un segnale molto forte: stai lasciando cadere una grossa pietra nel placido lago del campo quantico e stai inviando un messaggio al campo.

Se riesci ad aprire veramente il tuo cuore, perché il pensiero invia il segnale e la sensazione richiama l'evento a te: più rimani nel tuo cuore nel tuo giorno di veglia, più non devi andare da nessuna parte per ottenere qualcosa nella tua vita. Non devi fissare obiettivi e fare in modo che i tuoi comportamenti corrispondano alle tue intenzioni perché l'evento verrà da te. La frequenza della tua elevata emozione crea un vortice che attira il futuro che hai creato a te, ed è allora che accadono le sincronicità, le serendipità ei miracoli.

Tutto questo per ribadire, le emozioni non sono male. Sono il prodotto finale di esperienze passate. Se quelle emozioni familiari ci tengono connessi al nostro passato, possono anche essere il carburante che ci spinge verso un nuovo futuro. La chiave è imparare a gestire le tue emozioni, perché imparare a gestire le tue emozioni è imparare a gestire la tua energia - e dove metti la tua attenzione è dove metti la tua energia. Allora perché non investire le tue energie in un nuovo ed entusiasmante futuro invece di investire nella stessa storia del passato?

Dico sempre che più forte è la sopravvivenza o l'emozione stressante che provi nei confronti di qualcuno o qualcosa nella tua vita, più presti attenzione a loro. E così, imparare come abbassare il volume delle emozioni negative e praticare l'essere nel momento presente ti consente di distogliere la tua attenzione dalla causa del problema. È allora che inizi a rompere il tuo legame energetico con la tua realtà passato-presente. Stai richiamando energia a te e questo costruisce il tuo campo elettromagnetico. Ora c'è energia per guarire, creare, trasformare, trascendere e così via.

È così che ti allinei a un nuovo destino. Provalo.

 

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento