traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

Il nuovo studio sull'LSD fornisce informazioni sugli stati di coscienza superiori

Dr. Joe Dispenza / 30 aprile 2016

New LSD Study Provides Insight into Higher States of Consciousness

Ci sono quattro stati di coscienza di cui la scienza contemporanea è consapevole. I due in cui operiamo tipicamente sono la veglia e il sonno. La terza area di coscienza è il sogno, a cui la maggior parte delle persone non presta molta attenzione, e il quarto stato, quello di cui sappiamo meno, è lo stato trascendentale. Questo è lo stato d'animo in cui si verificano esperienze mistiche o fenomeni lucidi che trascendono lo spazio e il tempo. Oggettivamente inspiegabile, lo stato trascendentale trascende le categorie, è un'esperienza che ci porta oltre il tempo lineare e lo spazio tridimensionale, ci dà una visione di noi stessi e produce sentimenti di unità con l'universo. Per migliaia di anni, poeti, filosofi e mistici hanno cercato di raggiungere o descrivere questo stato di unità.

Da quando Albert Hoffman scoprì per la prima volta l'LSD (dietilamide dell'acido lisergico) nel 1938 assorbendone accidentalmente una piccola quantità attraverso il polpastrello, è noto che nelle giuste condizioni l'LSD e altri psichedelici hanno il potenziale per indurre lo stato trascendentale. In un nuovo studio innovativo pubblicato in Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), per la prima volta in assoluto i ricercatori hanno somministrato a 20 volontari 75 microgrammi di LSD. Utilizzando due tipi di fMRI e una scansione MEG, i ricercatori hanno ripreso il cervello del partecipante mentre era sotto l'influenza. Hanno anche posto ai partecipanti domande sulla loro esperienza durante l'assunzione del farmaco, consentendo ai ricercatori di tracciare correlazioni tra i rapporti soggettivi dei partecipanti e la loro attività cerebrale oggettiva osservata.

Ciò che i ricercatori hanno scoperto nelle scansioni del cervello dei soggetti con LSD è stata una comunicazione ridotta tra il parahippocampo e le regioni legate al senso del sé, come la corteccia retrospleniale. Sembra che non solo riferissero esperienze trascendenti, ma anche le regioni del cervello associate al superamento della realtà del sé per come la conosciamo.

“Sembra sempre più evidente che le sostanze psichedeliche riducono la stabilità e l'integrità di reti cerebrali ben consolidate e contemporaneamente riducono il grado di separazione o segregazione tra di loro; cioè, inducono la disintegrazione e la desegregazione della rete ", hanno affermato i ricercatori. Il capo investigatore Robin Carhart-Harris ha spiegato che il cervello è meno "compartimentalizzato" e più "unificato" sotto gli psichedelici, funzionando in un modo "più semplice" o "più libero". Nell'articolo, lui ei suoi coautori caratterizzano questo fenomeno come un'attività cerebrale che diventa più "entropica". Un altro modo per dirlo è che i partecipanti sono passati all'intero stato cerebrale.

Nella loro conclusione, ciò che lo studio alla fine ha rivelato è stata la speculazione che la disintegrazione dei confini dei singoli compartimenti cerebrali e l'interruzione della rigidità delle singole reti neurali che sono "trincerate nella patologia" potrebbero essere utilizzate in trattamenti terapeutici per disturbi come come depressione e PTSD. Saranno necessarie ulteriori ricerche per indagare sull'efficacia dell'LSD.

 

Meditazione e tutto lo stato cerebrale

Uno degli obiettivi del nostro lavoro è creare uno stato cerebrale completo. L'ultima ricerca scientifica ha dimostrato che una compartimentazione dell'intero stato cerebrale si verifica quando viviamo sotto gli ormoni dello stress per periodi di tempo prolungati, facendo sì che il nostro corpo diventi essenzialmente dipendente dal cocktail di sostanze chimiche che lo stress crea. Mostra anche che più la nostra attenzione si sposta dai nostri problemi di relazione, ai nostri problemi con la macchina, al nostro mal di schiena, al nostro lavoro e al nostro capo - quel tipo di spostamento dell'attenzione è ciò che causa incoerenza e disintegrazione nel cervello. All'esperienza di ciascuna di queste persone, cose, oggetti o luoghi è assegnata una rete neurologica - perché tutte le esperienze ripetute vengono registrate nel cervello - e lo spostamento dell'attenzione continua ad attivare la rete. Questo fa sì che il cervello inizi a compartimentare e segmentare, come una casa divisa in se stessa o una stanza piena di persone che competono tutte per comunicare allo stesso tempo.

Aprire la nostra attenzione durante la meditazione e percepire lo spazio, l'energia e nessuna "cosa", invece di restringere la nostra attenzione su cose, oggetti e materia materiali, fa sì che questi diversi compartimenti del cervello inizino a unificarsi. Perché? Perché quando non ci concentriamo su nulla di materiale, non stiamo analizzando o pensando a nulla, e se non stiamo pensando a nulla stiamo calmando la neocorteccia dove esistono quelle reti neurali.

Quando non spostiamo più la nostra attenzione da una cosa all'altra, non attiviamo più quelle reti individuali. Ciò consente ai diversi compartimenti del cervello di iniziare a sincronizzarsi perché la nostra attenzione non è su oggetti, particelle e cose, ma su spazio, energia e nulla.

Questo tipo di apertura inizia a unificare il cervello e quando siamo in grado di sostenerlo per lunghi periodi di tempo, l'emisfero destro inizia a comunicare con l'emisfero sinistro e la parte anteriore del cervello inizia a comunicare con la parte posteriore del cervello. Quando si verifica questo tipo di unione psichica di polarità tra le due metà del cervello, è allora che abbiamo un senso di integrità, amore e connessione, e passiamo dall'essere egoisti al disinteressato. Nelle scansioni dei partecipanti all'LSD, il loro intero cervello era illuminato. LSD_BlogIn questa unificazione del cervello, sono in grado di elaborare un flusso di coscienza più grande e quindi trascendere tutto ciò che sembra familiare o conosciuto in questo spazio e tempo.

 

Serotonina e trascendenza

È stato scoperto che la presenza di un recettore che regola l'attività della serotonina nel cervello è correlata alla capacità di trascendenza delle persone. Farmaci noti per alterare la serotonina come l'LSD, che si adattano agli stessi recettori della serotonina, inducono anche esperienze mistiche. Se questo neurotrasmettitore viene rilasciato in quantità maggiori nel corpo, sembra che un individuo possa raggiungere uno stato di coscienza più elevato e provare immense sensazioni di gioia e felicità mentre si sente connesso a un ampio campo di informazioni.

Non è possibile quindi che possiamo produrre le nostre sostanze chimiche che si adattano a quegli stessi siti recettori? Dopotutto, nei nostri seminari abbiamo misurato oltre 4000 cervelli dei nostri studenti e ne abbiamo visti molti raggiungere interi stati cerebrali durante la meditazione. Quando lo fanno, i nostri studenti hanno riferito e sperimentato eventi mistici trascendenti da qualsiasi spazio e tempo familiare. In queste esperienze i nostri studenti hanno riferito di aver ricevuto una visione più elevata di se stessi e della natura della realtà, e riferiscono che la loro esperienza interiore è centinaia di volte più reale di qualsiasi esperienza esterna passata. In questi casi particolari, abbiamo assistito a misurazioni di scansioni cerebrali che hanno suscitato pattern oggettivi significativi mentre stavano vivendo quelle esperienze soggettive, che imitavano le scansioni dei volontari con LSD.

Ci sono molte correlazioni tra lo studio sull'LSD e ciò che ci sforziamo di fare nel nostro lavoro per andare oltre lo spazio e il tempo quando creiamo un intero stato cerebrale. Sappiamo che la pineale rilascia alcuni metaboliti di neurotrasmettitori come la serotonina e la melatonina, tuttavia trasmettono un messaggio diverso, molto simile all'LSD e ad altri farmaci psicotropi. Lavoriamo per indurre intenzionalmente questi stati attivando questa ghiandola alchemica, e quando lo facciamo molti studenti riportano eventi trascendenti e mistici simili. Mentre l'LSD può essere usato in medicina per assaporare l'esperienza trascendente, troppo può far sì che una persona ne dipenda, e invece di abbracciare la realtà la usano per sfuggirla. Sì, può aprire le porte della rivelazione, e questo è importante per l'esperienza umana, tuttavia alcuni parametri di supervisione sono assolutamente necessari.

Ma invece di fare affidamento su una sostanza esogena, cioè al di fuori di noi stessi (in questo caso l'LSD), la nostra comunità di studenti sta lavorando con un processo endogeno, creando queste sostanze dentro di noi. Il nostro obiettivo è essere in grado di riprodurre questo effetto da soli attraverso l'intenzione e forme specifiche di mediazione (e disciplina attraverso la meditazione), e quando ci spostiamo continuamente in questo stato le porte della dimensione possono aprirci. Quando ciò accade, potremmo non tornare mai più al lavoro come al solito.

Foto di luciajoy.com

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento