traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

Restare calmi nell'occhio del ciclone

Joe Dispenza / 16 ottobre 2017

Staying Calm in the Eye of the Storm

Se non ti rendi conto che stiamo vivendo in tempi apertamente difficili, probabilmente non stai prestando attenzione. In senso micro, sembra che tutti quelli che conosco stiano attraversando qualcosa a livello personale. In senso macro, questi viaggi personali vengono esacerbati da minacce di attacchi nucleari, crolli politici, crisi finanziarie, tensioni razziali, sparatorie di massa, terremoti devastanti, vulcani in eruzione, incendi spietati, uragani della tempesta del secolo e altro ancora. È davvero un segno dei tempi ... ma non sto giocando e vi invito a fare lo stesso.

Se credi che i tuoi pensieri e sentimenti abbiano un effetto sulla tua realtà, nel momento in cui reagisci a questi eventi esterni con emozioni di sopravvivenza, inizi a dedicare loro più attenzione e se stai concentrando la tua attenzione su questi eventi (eventi che non hai controllo), stai dando via il tuo potere a loro. Ogni volta che reagisci con paura e ansia, perché la paura e l'ansia sono emozioni e le emozioni sono energia, servono solo ad alimentare il prossimo momento di inquietudine. Quello che dobbiamo imparare a fare in questo momento della storia è stare nella quiete, diventare l'occhio dell'uragano. L'occhio di un uragano è un luogo di calma, attorno al quale ruota la tempesta. Diventiamo l'occhio quando ci tiriamo fuori dal caos e nel momento presente. Questo è, dopotutto, il motivo per cui facciamo tutto l'addestramento che facciamo, perché è nell'eterno momento presente in cui viene generata tutta la creazione. Regolando le emozioni interne indipendentemente dalle condizioni esterne, è così che iniziamo a dominare il nostro ambiente.

L'umanità è alle prese con una spinta e una trazione per cui c'è una coscienza collettiva in continua crescita che vuole evolversi, eppure i vecchi modi di essere e le modalità di coscienza obsolete stanno lottando per aggrapparsi al conosciuto. A seconda della lente attraverso la quale vedi questa idea, queste lotte potrebbero spaziare ovunque dalle strutture di potere del mondo fino al nostro ego individuale. Più reagisci al tuo mondo esterno e mantieni la tua attenzione su questioni cariche di emotività, più nutri i problemi perché è la tua energia che li mantiene in vita. Moltiplicalo per un milione o un miliardo e sembra ovvio perché le cose potrebbero sembrare che stiano peggiorando. Più forte è la tua reazione emotiva agli eventi esterni, più stai spostando la tua energia nella direzione opposta della creazione - energia creativa che potresti rivolgere verso l'interno e usare per creare una vita migliore, guarire il tuo corpo o potenziare la tua energia in una nuova esperienza, per citarne solo alcuni.

Anche se dobbiamo essere consapevoli e vigili delle ingiustizie nella nostra società, ti incoraggio di tanto in tanto a disconnetterti dalle notizie, e se tutto ciò che vedi è tragedia e negatività nei tuoi feed di notizie sui social media, forse disconnettiti da loro come bene. Se non vuoi disconnetterti completamente, sii una forza per aggiungere luce e amore a quei feed sociali. Meglio ancora, nella tua vita quotidiana, esegui un atto casuale di gentilezza per uno sconosciuto, chiama qualcuno con cui non parli da molto tempo, perdona qualcuno o perdona te stesso per qualcosa a cui ti sei aggrappato. Per lo meno, sii amorevole e gentile con te stesso e con coloro che ti circondano, perché ognuno sta affrontando le proprie sfide.

Ricorda: la paura e l'ansia derivano dall'anticipazione di eventi che non sono ancora accaduti e, come sappiamo, siamo i creatori della nostra realtà. Se ti ritrovi a girare nella tua mente verso un futuro sconosciuto o rimpiangere il passato, torna indietro nel momento presente. Perché? Perché quando cambi la tua energia nel momento presente, cambi il tuo futuro. Questo è il miglior esempio di cambiamento - cambiare la tua scelta - in un mondo che sembra potrebbe cadere a pezzi.

È umano reagire a questi eventi globali, quindi se lo fai, non passare molto tempo lì. Superalo e basta. Non parlarne, non dare loro energia, dare loro la vita o fare loro qualcos'altro. Non diffonderli, perché quando inizi a raccontare storie sugli eventi, li nutri.

Non è il momento di contrarre. Adesso è il momento di espandersi nell'amore, dopotutto l'amore vince la paura.

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento