traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

La sfida della gratitudine

Dr. Joe Dispenza / 05 marzo 2015

The Gratitude Challenge

Immagina di essere al lavoro, è ora di pranzo e hai fame ma c'è un problema. Nella fretta di uscire dalla porta ti sei dimenticato di prendere il portafoglio. Non hai cibo e non hai modo di pagare nulla. Per fortuna, sei amico di alcune delle persone con cui lavori e decidi di chiedere loro se possono venire a pranzo.

Finora questo è uno scenario piuttosto semplice. È probabile che tu sia stato in una situazione come questa o qualcosa di abbastanza simile. Cosa vorresti fare dopo? Supponiamo che il tuo collega sia d'accordo e ti dia i soldi per comprare del cibo. Esprimeresti la tua gratitudine dicendo grazie?

Ecco dove le cose si fanno interessanti. E se dicessi a questa persona "grazie" prima che rispondesse alla tua domanda? Ti sembra strano, forse addirittura sbagliato? Fin dalla tenera età siamo condizionati a esprimere naturalmente la nostra gratitudine dopo un evento. Questo è un modello utile per le nostre interazioni quotidiane, ma limitato quando si tratta di creare cambiamenti reali e duraturi nelle nostre vite.

Probabilmente hai sentito parlare della parola "hack". Quello che era iniziato come gergo informatico è arrivato a descrivere un modo alternativo di accedere alle informazioni oa un sistema. Questo è utile perché è esattamente come voglio che tu pensi a emozioni come gratitudine e apprezzamento. Quando ti apri a questi sentimenti, aumenti il ​​livello di energia nel tuo corpo e ti esponi a nuove possibilità.

Com'è possibile? Conosciamo il limbico cervello è la sede emozionale del corpo. Anche il sistema nervoso autonomo che gestisce i processi subconsci è ospitato in questa parte del cervello. Nel tempo hai sviluppato un insieme familiare di abitudini che ti portano alle stesse esperienze che producono le stesse sostanze chimiche che creano le stesse emozioni. Sei in un ciclo costante di accesso al tuo sistema nello stesso modo. 

Cosa succede quando provi gratitudine, quando ottieni quello che vuoi? Probabilmente sei più felice e più ricettivo al mondo. In questo momento l'elevata emozione che provi ti ha allontanato dalla tua prevedibile routine. Ora, se riusciamo a sentirci in questo modo dopo il fatto non c'è motivo per cui non possa accadere prima.

Come attingiamo a questa energia e la usiamo per creare il cambiamento? In primo luogo, inizia con una chiara intenzione. Cosa vuoi che succeda? Forse ti piacerebbe trovare un nuovo lavoro che paghi meglio e ti dia un maggiore controllo sul tuo tempo. Crea quel mondo interiore, riempilo con ricchi dettagli. Dovrai essere specifico su ciò che vuoi perché questo aiuta a creare l'emozione elevata necessaria. Se rivedi le caratteristiche specifiche della tua creazione abbastanza volte, la tua mente dovrebbe istintivamente creare un simbolo per rappresentare il tuo desiderio. Quell'immagine sarà quindi lo spunto su cui concentrarti e saprai cosa significa

Quindi, chiediti come ti sentiresti se avessi quello che volevi. Facendo riferimento al nostro esempio, come ti sentiresti se avessi quella novità lavoro? Le risposte facili qui sono probabilmente felici o eccitate, ma dovrai scavare un po 'più a fondo per trovare l'emozione della sponsorizzazione. Un buon modo per pensare a questo concetto è cambiare la domanda e chiederti perché stai cercando un nuovo lavoro in primo luogo. Le risposte qui potrebbero essere qualsiasi cosa, dal rispetto alla sicurezza finanziaria. Questa è la sensazione su cui vuoi concentrarti e manifestarla nel tuo cervello e nel tuo corpo. La combinazione di creare un'intenzione chiara e sfruttare un'emozione di sponsorizzazione si traduce in un nuovo stato dell'essere.

Una volta creato un nuovo stato dell'essere, il passo successivo è provare mentalmente le scelte che farai, le cose che farai, le esperienze che ti attendono e come ti sentirai. Se la chiara intenzione si concentra sul "cosa", questo passaggio si concentra sul "come" si farà per creare il cambiamento necessario per ottenere quel nuovo lavoro.

Presto, il tuo corpo e la tua mente risponderanno come se l'evento o l'esperienza fosse già accaduta. Sarai inondato dalle stesse sostanze chimiche che vengono normalmente rilasciate quando ti senti grato solo che questa volta ti stai attirando la possibilità. Sai che lo stai facendo correttamente quando "ti sembra che l'evento sia già accaduto": questa è gratitudine! Non cercare di controllare il risultato, se lo fai, tornerai alle tue vecchie abitudini. Otterrai quel nuovo lavoro ma il come e il quando devono ancora essere determinati.

Voglio sfidarti. Ora che hai capito il concetto è ora di metterlo in pratica. Inizia con qualcosa di piccolo. Tieni presente che questo è un nuovo modo di vivere il mondo, quindi ci vorrà a che ora. Concentrati sul forse essere grato per aver ricevuto un complimento che non hai ancora ricevuto o una giornata di sole che non è ancora arrivata. Usa lo schema che ti ho fornito e vedi dove ti porta. Assicurati di tenermi aggiornato sui tuoi progressi! 

Foto per gentile concessione woodleywonderworks via Flickr

 
Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento