traduzione mancante: en.general.general.skip_content

Il carrello

Chiudi Carrello

La realtà è determinata da reti collettive di osservatori

Dr Joe Dispenza / 09 ottobre 2021

Reality Is Determined by Collective Networks of Observers

Ogni volta che le persone interagiscono con le informazioni, producono cambiamenti nella loro biologia. Man mano che apprendono nuove informazioni, potremmo dire che queste informazioni diventano parte della loro mente o coscienza. La ricerca ora mostra che un numero sufficiente di persone che condividono lo stesso livello di coscienza, una rete collettiva di osservatori, determina effettivamente la realtà. 

Inoltre, considera che quando è presente una componente emotiva altamente carica, come paura, pregiudizio, rabbia, aggressività o risentimento, diventiamo più suggestionabili all'informazione. Come mai? Più siamo alterati emotivamente, più prestiamo attenzione alla causa. In altre parole, informazioni - esclusivamente. diventa rilevante quando è uguale all'emozione che stiamo vivendo.

Ora che la merce più grande al mondo è l'informazione, quando ottieni l'attenzione del maggior numero di persone che sono d'accordo sulle stesse informazioni, si crea una coscienza collettiva. Questa rete collettiva di coscienza (o incoscienza) determina il modo in cui tutti accettano - e quindi creano - la realtà. Ma in verità, è solo un percezione della realtà. È così che vengono create le credenze convenzionali.

Quando le persone accettano, credono e si arrendono a informazioni pari al loro stato emotivo, diventano programmate inconsciamente. Indipendentemente dal fatto che le informazioni siano accurate o false, inondando le persone di informazioni emotive fortemente cariche, nel tempo, possono essere indotte a credere a qualsiasi cosa. Questo is la scienza del processo di programmazione. Influenzando le persone ad accettare, credere e arrendersi alle informazioni senza analizzarle, possono essere indotte a pensare, scegliere, comportarsi, sperimentare e/o sentire in determinati modi. Attraverso questo processo, puoi influenzare le persone a credere a qualsiasi cosa, consciamente o inconsciamente.

In questa prospettiva, al di là del contesto del processo di programmazione, le domande diventano quindi:

  • È il maggior numero collettivo di osservatori a creare la realtà?
  • È l'intensità dell'emozione che determina la rete collettiva più efficace?
  • È possibile che una rete collettiva di osservatori più piccola, ma più altamente coerente, che pratica la coerenza del cervello e del cuore, sia ugualmente, o più efficace, nell'influenzare la realtà?

Il nostro team di ricerca è stato curioso di sapere. Così, quando abbiamo rivisitato e perfezionato queste domande, abbiamo iniziato a esplorare quelle più grandi come: potrebbe una rete collettiva più piccola di persone che effettivamente comprendessero le informazioni scientifiche più recenti sulla fisica e la biologia della coscienza - che praticano continuamente la coerenza del cuore e del cervello - produrre effetti sul mondo esterno? Questa rete più piccola di persone iper-coerenti potrebbe produrre effetti diversi sulla realtà rispetto a? la coscienza collettiva? Potremmo programmare le persone nell'amore, piuttosto che nella paura? Potremmo programmare una coscienza collettiva per diventare più illimitata e sovrana, invece che limitata e dipendente? Queste sono domande fondamentali. Sono anche i motivi per cui, ai nostri eventi, abbiamo iniziato a utilizzare generatori di eventi casuali per osservare e misurare se possiamo effettivamente far sì che i cosiddetti eventi casuali siano più intenzionali e meno casuali, dimostrando così come la coscienza is la parte più grande dell'equazione della realtà.

Per approfondire, un generatore di eventi casuali è un dispositivo che si comporta come un lanciamonete, generando una serie di uscite "testa o croce". Più lanci la moneta, i risultati tendono a una media del 50% di testa e del 50% di croce. Nel nostro Denver Week Long Advanced Retreat di quest'anno, abbiamo condotto una serie di studi di ricerca scientifica. Uno in particolare stava usando due generatori di eventi casuali durante le tre sessioni del nostro Coherence Healing™. Ogni generatore ha lanciato la moneta mille volte in un secondo. I risultati che ha prodotto sono stati convincenti. In tutte e tre le misurazioni, come gruppo, la nostra coscienza collettiva ha influenzato gli eventi in modo che fossero meno casuali e più intenzionali.

Se le persone vivono nella paura e credono alle informazioni basate sullo stato emotivo di paura, tenderanno a fare più affidamento su qualcosa al di fuori di loro per eliminare quella paura, alleviare la loro ansia o alleviare il problema. Questo è ciò che sono stati informati di credere.

Il nostro messaggio è in realtà l'opposto: fornendo alle persone informazioni potenzianti, prive di stimoli emotivi altamente carichi basati sugli ormoni dello stress che provocano una risposta di sopravvivenza, che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi insegnando loro come vivere con amore e raggiungere maggiori livelli di coscienza, possiamo creare nuove soluzioni a problemi complessi. E non dobbiamo fare affidamento su nessuna "cosa" o "uno" al di fuori di noi. Ecco di cosa tratta questo lavoro. 

Sulla base di come, durante i nostri ritiri, abbiamo misurato e osservato i cambiamenti nella biologia delle persone in soli sette giorni, stiamo scoprendo nuove verità sugli esseri umani che raccontano una storia molto diversa. Quindi lascia che ti lasci con questa domanda: Se scoprissimo che potremmo dipendere meno dalle cose al di fuori di noi per determinare la nostra realtà, perché...'t facciamo quella scelta?

Sebbene siamo nelle prime fasi della nostra ricerca su questo argomento, abbiamo misurato una rete collettiva più piccola di osservatori che hanno iniziato a padroneggiare la coerenza del cervello e del cuore e a cambiare i loro corpi, a produrre effetti nel loro ambiente immediato - la loro realtà - e a cambiare la loro cronologia futura.

Personalmente, penso che sia così che cambiamo il mondo. L'avvento di una nuova coscienza non è una persona ma una coscienza collettiva.

Noi crediamo

possibilità

il potere di cambiare noi stessi

la capacità del corpo di guarire

il raro

celebrare la vita

miracoli

un amore superiore

futuro

atteggiamento

prova

altro

l'invisibile

saggezza

I nostri figli

sincronicità

libertà

i nostri anziani

mente sulla materia

Credi? Unisciti al movimento

* Completando questo modulo ti iscrivi per ricevere le nostre e-mail e puoi cancellarti in qualsiasi momento